Non c'è futuro senza memoria, non c'è memoria senza futuro.




Archvio Donne

Percorsi di vita di donne in Vallagarina dal secondo dopoguerra

Dieci interviste a donne che testimoniano, attraverso le loro storie di vita, alcuni aspetti significativi dell’esperienza femminile e i suoi recenti mutamenti radicali.
a cura di Micol Cossali, Osservatorio Cara Città Rovereto (2011-2012)
con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

Vita quotidiana e lavoro in una famiglia contadina negli anni ‘40. Vicende di sopraffazione e di autonomia.


Un’educazione di genere in famiglia e in un paese segnato dalla cultura cattolica. Restare e andarsene.


Lotte e impegno fuori e dentro la fabbrica negli anni ‘60 e ‘70: ACLI, sindacato, il dibattito sul divorzio e l’aborto.


Dall’impegno sociale e culturale al diventare la prima sindaca di Volano. Uno sguardo di donna nella politica.


Una giovane contadina, dalle infinite possibilità dell’adolescenza alla scelta di una vita in campagna con il compagno e un figlio.


Adolescenza fuori dalla famiglia: l’educazione cattolica in un collegio di suore.


Un percorso religioso protestante verso l’ecumenismo. Rigidità e libertà nell’educazione. Ruolo delle donne nelle religioni.


Donne di diverse generazioni e solidarietà femminile. Fatica, lavoro (fuori e in casa), privilegi e sopraffazioni maschili nel quotidiano e nelle leggi.


Controinformazione e legge sull’aborto nella società e in tribunale. Affetti e diritto non combaciano. Valore positivo della “mediazione” rispetto ai conflitti.


Pregiudizi sui lavori da donna e da uomo. Il primo voto delle donne nel 1946. Anticoncezionali e educazione sessuale.


condividi i nostri contenuti con i tuoi amici!

Allegati